Zaniboni Tito

Deputato socialista fino all'avvento del fascismo.
Iscritto alla massoneria.
Nel Novembre del 1925 è artefice di un fallito attentato contro Mussolini.
Il 16 e 17 Giugno del 1945 i maggiori industriali italiani si riuniscono a Torino per decidere i piani per la lotta al comunismo, sia con la propaganda che con l'organizzazione di gruppi armati, questi ultimi affidati a Tito Zaniboni. Secondo un rapporto dei servizi segreti americani: "...le spese previste sono enormi ma gli industriali sono disposti a finanziare l'avventura..."; 120 milioni sono stanziati subito, e vengono depositati in Vaticano.